Cna Imperia ringrazia le imprese che hanno partecipato a OliOliva 2022 (foto) – SanremoNews.it

Notizie – Opinioni – Immagini
Conclusa l’edizione Olioliva 2022 con grande soddisfazione da parte della CNA Imperia per l’attenzione, del numeroso pubblico intervenuto, riservata allo stand in Calata Cuneo, alla cittadella CNA in Piazza Doria e per i laboratori. Olioliva, la festa che celebra l’olio extravergine appena franto e la qualità dei prodotti tipici liguri, si è confermata non solo punto di riferimento per il settore agroalimentare, ma strumento importante per la promozione turistica del territorio e per le imprese che caratterizzano la qualità del made in Italy. 
“Un’ampia vetrina espositiva, raddoppiata rispetto all’anno precedente, quella allestita da CNA Imperia, tutta dedicata alle imprese artigiane. Non uno spazio statico, ma un ambiente esperienziale e fruibile dai visitatori, volto a valorizzare le categorie produttive che maggiormente caratterizzano la Provincia di Imperia. Lo spazio è stato progetto e realizzato esclusivamente con il contributo degli artigiani, che si sono prestati con entusiasmo a partecipare operativamente agli allestimenti, in rappresentanza delle lavorazioni riconosciute con il marchio Artigiani in Liguria e De.Co., delle imprese aderenti al progetto Lavanda della Riviera dei Fiori® e la ormai consolidata proficua collaborazione con il Comune di Vessalico, commenta il segretario di CNA Imperia, Luciano Vazzano.  
Prosegue Vazzano “Sono state giornate intense di contatti dei nostri artigiani. Un bel successo per la filiera presentata dei prodotti di eccellenza del nostro territorio e con le degustazioni che hanno registrato il tutto esaurito e grandi apprezzamenti”.
È con orgoglio che CNA ha presentato e fatto degustare ai numerosi visitatori: l’olio novello e i preziosissimi prodotti e conserve offerti dal Frantoio Sant’Agata di Oneglia, che con passione ed amore sin dal 1827 porta avanti una tradizione olearia con produzioni di eccellenza note in tutto il mondo; le prelibatezze del Biscottificio Gibelli, che da tre generazioni (oltre 100 anni di attività) a Vallecrosia produce specialità dolciarie liguri seguendo le ricette tramandate nel rispetto della tradizione e genuinità; i sapori della memoria offerti dai Canestrelli di Taggia del tradizionale e storico forno Sandro Canestrelli di Alfio RosselloSandro Canestrelli, il “pan negru” di Pigna con il suo profumo forte e persistente della pasticceria, gelateria, fornaio artigianale Desir de Roy;l’esperimento riuscitissimo del pane alla lavanda della Panetteria San Francesco di Giordano Vanessa Sanremo; l’arte bianca con “Il Pane di Triora” del Panificio Asplanato, che crea il pane tradizionale del Borgo da cui prende il nome, conosciuto anche come il paese delle streghei prodotti da forno e il pane prodotti dal  del Panificio Cacciò di Gavenola; le immancabili deliziose marmellate e composte de Le 2 Mele, laboratorio di produzione artigianale di Borgomaro, che utilizza esclusivamente frutta e verdure fresche; e due De.Co di Imperia, “piscialandrea e farinata (frisciolata)”, che appartengono alla grande tradizione del Ponente Ligure e hanno affascinato il pubblico non solo per il sapore, ma anche per la storia e la cultura che rappresentano proposte da A Sciamadda di Andrea Carli; Purø-essenzialmente Yogurt dell’azienda ‘Il Colle’ di Pieve di Teco: lo yogurt naturale dal gusto genuino figlio dell’idea di creare uno yogurt nel modo più naturale possibile, senza aggiunta di proteine o addensanti. Fondamentale per raggiungere questo obiettivo è proprio l’utilizzo del latte delle vacche Jersey. Questa razza bovina è di origine inglese ed è famosa per il latte cremoso e per gli ottimi derivati che riuscivano a produrre. Queste qualità intrecciate con un allevamento improntato sul benessere animale, consentono una quantità più limitata di latte, ma di gran lunga più ricca in termini di nutrienti e sapore; l’aglio di Vessalico del Consorzio Aglio di Vessalico; lo zafferano: l’oro rosso di Triora di Barbara Cardone; la lavanda e i suoi prodotti da parte di Federico Guadalupi Associazione Lavanda Riviera dei Fiori; i fagioli di Pigna dell’Azienda Agricola Marco Bolognesi;i fagioli di Conio dell’Azienda Agricola Ventimiglia Daniele;   il vino Cuxii dell’Azienda Agricola il Baggio Pellegrino di Cosio d’Arroscia, frutto della vendemmia 2021. CUXII è il lavoro di operose mani, perché tutto è fatto rigorosamente a mano. Potatura, legatura, vendemmia, persino la numerazione delle bottiglie e la chiusura con la gommalacca a cui è stato apposto, bottiglia per bottiglia, il simbolo dell’azienda “Il Baggio”.Gusto, ma anche artigianato artistico e creativo con il prezioso supporto di: Atelier Daphné Sanremo la Maison Sanremese che per l’occasione ha prodotto il foulard, rigorosamente orlato a mano, e altri accessori dedicati all’olivo; Igor  Grigoletto che dopo essersi diplomato all’istituto d’arte di Imperia nella sezione di decorazione pittorica, decide di proseguire gli studi frequentando l’accademia Albertina di Torino, sezione di pittura; frequenta un corso di lavorazione del vetro e di qui inizia la sua attività artigianale dove, nel suo percorso lavorativo, ha la possibilità di farsi conoscere grazie al suo estro che lo differenzia dai sui colleghi. Dopo aver lavorato su vari supporti come sacchi di juta, reti metalliche e sculture in metallo, decide di utilizzare anche i vecchi utensili per frantoi i fiscoli detti anche sportine che ha esposto nello stand di CNA in questa manifestazione;  Barri Monica con la composizione floreale a corona in foglie di olivo per la celebrazione del 4 novembre;Ferrarese W. David di Badalucco, con i suoi taglieri e accessori in legno di olivo;Edilmarmograniti di Marco Coppola di Camporosso ditta artigiana per la lavorazione dei materiali lapidei, forte di oltre 50 anni di esperienza di famiglia nel settore, sempre aggiornata sulle più recenti e innovative tecniche affiancate al rispetto della tradizione, che ha esposto una bellissima ed apprezzata scultura di marmo.Un ringraziamento particolare và inoltre a: Palladino Vincenzo de “Il Giardino” di Sanremo che con il suo staff si occupano da oltre 20 anni con successo di progettazione e realizzazione di giardini, parchi, aree verdi e impianti di irrigazione a essi correlati, che ha messo a disposizione la sua abilità di progettazione paesaggistica per la creazione di un’area verde a tema con la manifestazione; alla ditta Master di Sanremo con i complementi d’arredo e attrezzature per ristorazione ed hotellerie; alla SanPietro Lab di Diano San Pietro, nata da una trentennale esperienza nel campo degli oli essenziali e della cosmetica funzionale, con il suo profumatissimo spazio dedicato al progetto Lavanda della Riviera dei Fiori®, che dai laboratori della SanPietro Lab di Diano San Pietro ha presentato tutta la linea dedicata alla lavanda tra cui l’igienizzante mani, frutto dell’abbinamento di lavanda hybrida Boscomare ed Eucaliptus globulus da agricoltura biologica e  la linea completa di aftercare tattoo made in Italy ideata per prendersi cura, nel modo migliore, dei tatuaggi. all’Associazione Culturale Digit Art in Foto che ha realizzato ed organizzato la mostra fotografica con i migliori scatti che rappresentano “la Terra dell’Ulivo”.  Applausi per lo cooking show e degustazione della chef Paola Chiolini del Ristorante Balena Bianca di Vallecrosia di domenica pomeriggio che ha proposto “Un esplosione di sapori”: polpo cotto a bassa temperatura con zucca, patata violetta, olive taggiasche, granella di nocciole, zenzero, petali essicati di nasturzio e olio evo del Frantoio di Sant’Agata di Oneglia.
Le luci della festa si sono spente da due giorni, la soddisfazione per il grande successo, presenti i dirigenti della Cna di Imperia, a partire dal presidente Michele Breccione e dal direttore Luciano Vazzano, che con entusiasmo hanno dato appuntamento per il prossimo anno per un’edizione che si annuncia con altre importanti novità.La Cna di Imperia non si ferma con la chiusura di questa importante tre giorni, ma da oggi prosegue con impegno ed efficacia nelle sue attività di promozione e tutela delle aziende artigiane del Ponente ligure.
Conclude Vazzano “Stare al fianco delle imprese da noi rappresentate, valorizzare le loro produzioni, dare un’adeguata formazione per essere competitive sui mercati ed una tempestiva informazione sono le priorità della nostra associazione.” 
Redazione
Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

source

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Solo prodotti Italiani
Logo
Reset Password
Shopping cart