Fuorisalone 2022, tutti gli eventi della Milano Design Week – Sky Tg24

Nicoletta Di Feo
Dal 6 al 12 giugno appuntamento con il Fuorisalone 2022. Progettisti, aziende e università presentano idee e installazioni per provare a immaginare il futuro che verrà. E Milano torna protagonista mondiale del design.
Non più aprile. E’ giugno quest’anno il mese del design. In concomitanza con il Salone del Mobile, che festeggia la sua 60esima edizione, torna l’immancabile appuntamento con il Fuorisalone che per la prima volta ha un tema specifico: ‘Tra Spazio e Tempo’. Un titolo che è un invito a riflettere sui cambiamenti in atto nel mondo di oggi, cambiamenti imposti dalle circostanze o cambiamenti perseguiti, ma che come tali sono necessari per raggiungere obiettivi di sostenibilià indispensabili per immaginare il futuro.
 
A raccontare nel dettagio quello che è sicuramente uno degli eventi più attesi, e che finalmente dopo due anni di pandemia ritorna con tutto il suo carico di energia, sono Paolo Casati e Cristian Confalonieri, le due anime di Fuorisalone. 
 
“Spazio e tempo rappresentano due dimensioni profondamente interconnesse, due parametri per valutare il nostro impatto sul pianeta e programmare decisioni e azioni concrete per progettare il mondo che verrà.”
Spazio e tempo esprimono due variabili utili a valutare il nostro impatto sul pianeta e programmare decisioni e azioni concrete per progettare il cambiamento. Il design in questo scenario è un vero e proprio abilitatore, capace di supportare la transizione verso la sostenibilità ambientale. Il ruolo del designer è quello di aiutarci a comprendere la complessità della realtà, progettando strumenti al servizio delle comunità, immaginando la relazione tra spazio fisico e virtuale, in una logica di design circolare autosufficiente rispetto alle criticità del contemporaneo”, spiega Paolo Casati.
E così Milano torna ad essere la protagonista mondiale del design grazie a un evento che per una settimana cambia il volto alla città attraverso eventi, monstre, installazioni, happening, o semplici ma fondamentali occasioni di scambio per discutere su un tema che ci tocca più di quanto possiamo immaginare: il design non solo nel suo aspetto estetico ma anche nel suo risvolti più etici.
Design per rispondere alle sfide della contemporaneità, condivise a Glasgow lo scorso ottobre in occasione della COP26, la conferenza sul clima a cui hanno partecipato quasi 200 paesi del mondo.
Il Fuorisalone farà così da catalizzatore dei grandi temi con cui il settore design è chiamato a misurarsi, dalle trasformazioni urbane al ruolo dell’economia circolare, dalla diffusione delle energie rinnovabili ai nuovi materiali e all’ottimizzazione dei processi produttivi, passando per le opportunità date dalle nuove frontiere del web3.
Non solo un tema ma anche un nuovo premio. Tra le novità di Fuorisalone 2022 un doppio riconoscimento nato con il contributo di Regione Lombardia per premiare i migliori allestimenti e contenuti della settimana. Doppio perché se un premio verrà assegnato direttamente dai visitatori attraverso la piattaforma digitale di Fuorisalone.it., una giuria  formata da un comitato tecnico assegnerà quattro menzioni speciali, per le categorie interazione, sostenibilità, tecnologia, comunicazione, ai progetti che riterrà più innovativi.
Il riconoscimento consiste in una forma realizzata dall’intelligenza artificiale attraverso l’elaborazione della complessità dei dati estrapolati dalla piattaforma Fuorisalone.it negli ultimi due anni. Una forma fisica di qualcosa che non è fisico e che verrà consegnato ai vincitori sia come oggetto concreto realizzato dalla stampa 3D del modello tridimensionale sviluppato, che come  NFT.
 
Fuorisalone 2022 porta con se’ anche una nuova piattaforma digitale, Inspire. Una piattaforma che nasce come risposta alla domanda su qual è la differenza tra evento fisico e digitale. Una delle risposte a questa domanda è che nell’evento digitale manca la scoperta, lo stupore che nasce dallo scoprire camminando tra le vie dei distretti del Design. Inspire è un nuovo strumento che porta con se’ un modo inedito di scoprire il Fuorisalone, un viaggio per immagini alla ricerca dei progetti più interessanti e innovativi. Attraverso un semplice click sarà possibile esplorare moodboard sorprendenti e inaspettati, per poi approfondire i contenuti tramite schede collegate, scaricare le immagini o salvarle nell’archivio personale.
La piattaforma sarà attiva  già da qualche giorno prima dell’inizio della kermesse per consentire di navigare in anticipo lungo i percorsi che di lì a poco si offriranno ai visitatori.
E poi una nuova Area Riservata per organizzare al meglio la Design Week,  uno spazio digitale dove avere tutto a portata di mano, uno strumento utile per la community del design e per le aziende.
 
“È nel DNA di Fuorisalone.it andare nella direzione di nuove soluzioni per rendere più accessibile il digitale. Questa ricerca ha portato allo sviluppo del progetto Fuorisalone Award, di Inspire e dell’Area Riservata, che rappresentano un modo inedito per navigare i contenuti mettendo sempre l’utente al centro”, dichiara Cristian Confalonieri.
 
Come dimostrato nelle varie edizioni, Fuorisalone è l’evento capace di creare una nuova geografia della città, rendendo centrali zone che in altre circostanze sarebbero periferiche. Interessante è poi come negli anni ogni distretto sia stato capace di specializzarsi. Di seguito i distretti della prossima Milano Design week:
 
Brera Design District
Con un calendario di 160 eventi tra mostre, installazioni, collettive e novità di prodotto, è il cuore pulsante della Design Week. Il tema di quest’edizione è “Progettare il presente, scegliere il futuro”, perchè trovare soluzioni oggi per affrontare le sfide di domani è anche compito del design.
Con 11 nuove aperture il numero di showroom presenti nel distretto sale a 165, dati che soprattutto in tempi difficili come quelli che stiamo vivendo confermano il ruolo e l’importanza del distretto di  Brera quale punto di riferimento per il design e l’architettura, tutto l’anno.
 
 
Il Distretto Tortona ha come protagonisti Tortona Rocks, BASE, Superstudio e Tortona Design Week ed è incentrato sul tema della sostenibilità.
 
Milano Durini Design propone novità di prodotto e ambientazioni di lifestyle esclusive agli operatori di settore e amanti del design.
 
Il distretto 5VIE Design Week torna per la sua 9° edizione con l’appuntamento annuale dedicato alle pratiche cross-disciplinari del design, ai collectibles e ai pezzi unici.
 Quest’anno si svolgerà attorno al fil rouge della co-costruzione di prospettive di senso e di visioni collettive per la progettazione di un futuro condiviso, la matrice di un messaggio di pace e di collaborazione, sotto il segno della creatività. La città come laboratorio per prototipare utopie possibili.

 
Isola Design District annuncia la sesta edizione di Isola Design Festival. Nell’ambito del tema di questa edizione Together As One, Isola accoglie più di 250 tra designer e studi di design internazionali, che si sommano alle gallerie e agli artigiani locali, distribuiti tra oltre 30 location in uno dei quartieri più vivi di Milano.
 
Alcova, progetto espositivo che compie quattro anni e torna in zona Inganni, negli spazi dismessi dell’ospedale militare di Baggio creando sinergie tra designer emergenti, artisti, gallerie e istituzioni.
 
Design Variations, il tradizionale appuntamento lascia Palazzo Litta per articolarsi in due nuove location storiche: il Circolo Filologico Milanese, all’interno del Brera Design District, e Palazzo Visconti a due passi da Corso Monforte. L’artista Olimpia Zagnoli presenta un’opera site-specific volta a valorizzare le nuove sedi della collettiva.
 
Certosa Initiative è una delle novità dell’edizione 2022 a cura di Beyond Space e Organization in Design. Si tratta di un progetto espositivo che prende forma all’interno di uno spazio post-industriale di oltre 10mila metri quadrati in cui dialogano talenti emergenti e alcuni dei più importanti brand di settore.
 
Per il secondo anno consecutivo al Fuorisalone, Baranzate Ateliers propone all’interno dell’ex fabbrica Necchi, icona del patrimonio industriale italiano, un percorso espositivo dedicato al design da collezione e all’arte sperimentale.
 
Rossana Orlandi torna con Ro Plastic Prize, riconoscimento parte del progetto RO Guiltless Plastic. Nei suoi quattro anni di attività ha visto oltre 1800 partecipanti, con un’età media di 35 anni, da 60 paesi diversi toccando tutti i 5 continenti. Il premio prevede tre categorie: Urban and Public Design, Educational Social Media, Innovative and Tech Projects.
 
Triennale Milano presenta una programmazione che riunisce allestimenti permanenti, come il Museo del Design Italiano e Casa Lana di Ettore Sottsass, e una serie di appuntamenti espositivi ed eventi proposti per la Milano Design Week. Memphis Again, in collaborazione con Memphis Milano, e Ettore Sottsass. Struttura e colore sono tra le mostre che il pubblico potrà visitare.
 
Tortona Rocks propone per la settimana edizione MATERIA: New perspectives in design: una riflessione sulle nuove pratiche progettuali che, spesso, partendo da materiali alternativi, segnano un punto a capo per ricostruire visioni, processi e forme.  Highlight della settima edizione è l’installazione di IQOS, un intervento temporary di public art su grande scala che prosegue il percorso evolutivo aziendale tra arte e tecnologia.
 
BASE presenta la seconda edizione di “We Will Design”: designer provenienti da tutto il mondo, scuole, università, istituzioni e giovani studenti si riuniscono in un laboratorio sperimentale di immaginazione e inclusione, in cui le pratiche e le esperienze di design divengono strumento per leggere – e, talvolta, risolvere – le tante contraddizioni del nostro presente, tra visioni prossime, ideali del quotidiano e micro-utopie.
 
Superstudio propone il tema Looking Ahead per dare la linea della prossima edizione di Superdesign Show: un “village” spontaneo, che si sviluppa per aree di interesse con “edifici” e installazioni site specific in cui aggirarsi liberamente.

 
“ID-Exe”, un vero e proprio distretto diffuso, realizzato da D.O.S (Design Open Spaces) in decine di punti della città che, per la prima volta nella storia del Fuorisalone, ibrida mondo reale e mondo virtuale, dando vita a nuovi livelli e scenari fruitivi che prendono vita su smartphone e tablet, superando i limiti di spazio e tempo.
 
Tra gli eventi imperdibili quello di Timberland che  in collaborazione con Stefano Boeri Interiors presenta “Floating Forest”, una foresta multisensoriale galleggiante realizzata sull’acqua della Darsena di Milano.  Un’esperienza immersiva, sia fisica che virtuale.
Location: Darsena Milano

Negli spazi di BASE Milano, IKEA presenta IKEA Festival, un ricco palinsesto di eventi per raccontare il futuro del retail e del design, indagare come si è evoluto il rapporto delle persone con la propria casa e mostrare come sia possibile migliorare la vita quotidiana vivendo gli spazi domestici in modo consapevole.
Location: BASE Milano, Via Begognone 34

Valcucine, in collaborazione con Archivibe, organizza Valcucine LEED Educational Tour”, evento dedicato a studenti di architettura e architetti per conoscere alcuni studi di architettura che hanno realizzato edifici certificati LEED a Milano. Il tour si ricollega al percorso “LEED Buildings in Milan”, promosso da Fuorisalone, per celebrare la mappatura LEED v4.1 e favorire un futuro sostenibile attraverso il coinvolgimento di alcuni tra i principali edifici certificati LEED, presenti e futuri.
Location: Valcucine showroom, C.so Garibaldi 99
 
Casavo presenta La Casa delle Cose, un’installazione immersiva e interattiva che gira intorno al concetto di casa come luogo che prende vita e diventa tale solo in relazione alla persona che lo abita e lo riempie di se stesso, delle proprie cose.
Location: Via Tortona 21

Febal Casa
si anima con serate a tema ed ospiti speciali come Ernst Knam che deliziano i partecipanti con uno show cooking. Inoltre, il Fuorisalone Febal Casa, propone un tour itinerante per le vie di Milano alla scoperta del design e del talento.
Location: Tram
 
Artemest, piattaforma leader per l’artigianato italiano d’alta gamma, collabora con l’artista americano Bradley Theodore per un progetto in cui la street art incontra l’alto artigianato italiano. Puntando sulla lavorazione tradizionale del vetro di Murano verrà presentata una mostra di pezzi inediti dal titolo Blow: Bradley Theodore Meets Murano.
 
 
Makeyourhomestudio approfondisce il tema dell’abitare analizzando il dinamismo dei nuovi stili di vita con la realizzazione di POETICA apt. – una casa manifesto in cui vita e lavoro si intersecano, per raccontare come lo spazio in cui ci muoviamo deve necessariamente adattarsi alle esigenze della persona.
Location: Via Torricelli 18
 
Dentro le aule di IED nasce una grande Community internazionale fatta di relazioni, scambi, integrazione. Dopo il percorso di studi, la Community diventa una mappa di servizi e di infinite potenzialità, a supporto dei suoi membri e della loro vita professionale. Più siamo, più andremo lontano.

Con quasi 300mila post su Instagram e oltre 18 milioni di views su TikTok dedicati all’hashtag…
Sei curioso di sapere se il tuo segno zodiacale è tra i più fortunati di questa giornata?…
Sono due delle otto straordinarie avventure che vi proponiamo questa settimana per i piccoli e i…
Sei curioso di sapere se il tuo segno zodiacale è tra i più fortunati di questa giornata?…
Il 24 settembre 2022 il montepremi tocca la cifra più alta nei suoi 25 anni di storia. Battuto il…
Share:
Per il consumatore clicca qui per i Moduli, Condizioni contrattuali, Privacy & Cookies, informazioni sulle modifiche contrattuali o per trasparenza tariffaria, assistenza e contatti. Tutti i marchi Sky e i diritti di proprietà intellettuale in essi contenuti, sono di proprietà di Sky international AG e sono utilizzati su licenza. Copyright 2022 Sky Italia – P.IVA 04619241005.Segnalazione Abusi

source

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Solo prodotti Italiani
Logo
Reset Password
Shopping cart