Il Piemonte protagonista all'Expo Dubai dal 27 febbraio al 4 marzo: tutti gli eventi – Regione Piemonte

Istituzione di appartenenza Regione Piemonte
Piemonteinforma
Agenzia quotidiana di informazione sulle attività della Giunta regionale
seguici su
Menu
You are here
Il Piemonte è stato protagonista all’Esposizione Universale di Dubai dal 27 febbraio al 4 marzo con una intera settimana di eventi all’interno del Padiglione Italia, dove di concerto con la Conferenza delle Regioni sono in mostra le principali eccellenze nazionali e dei territori che rappresentano l’identità italiana.
In tali giorni era in calendario la “Piemonte Week”, una intera settimana di iniziative in programma all’interno dell’Expo e in alcuni dei luoghi simbolo di Dubai.
“Expo Dubai – hanno sottolineato il presidente della Regione, Alberto Cirio, insieme al vicepresidente Fabio Carosso e agli assessori al Turismo Vittoria Poggio, alle Attività produttive Andrea Tronzano e allo Sport e Internazionalizzazione Fabrizio Ricca – è la prima Esposizione Universale a tenersi in un Paese arabo, un’area in costante crescita e ad elevato potenziale per l’imprenditoria e per il turismo italiano, ma costituisce soprattutto il primo grande evento internazionale post pandemia. Una preziosa opportunità di ripartenza per tutto il Sistema Piemonte. Dopo due anni giocati in difesa a causa della pandemia, ora ripartiamo in attacco con la forza delle nostre eccellenze”.
“Siamo orgogliosi di aver collaborato a rendere la Regione Piemonte protagonista ad Expo Dubai 2020 – afferma il presidente di Ceipiemonte, Dario Peirone – Il Centro Estero ha curato l’allestimento della mostra dedicata alla bellezza del design piemontese al Padiglione Italia e l’organizzazione di un programma b2b di due giorni per 16 aziende di eccellenza del territorio con controparti dell’Area del Golfo. Il Piemonte ha molto da offrire in termini di business e investimenti: a Expo Dubai abbiamo voluto mostrare le nostre eccellenze di tradizione e innovazione, che fanno del Piemonte la meta perfetta per investire e sviluppare il proprio business, grazie ad un ecosistema proiettato verso il futuro, che Ceipiemonte vuole valorizzare al meglio a livello internazionale”.
“DMO VisitPiemonte ha affiancato con grande entusiasmo la Regione – dichiara il presidente Beppe Carlevaris – anche in questa occasione ed è stato presente a questa vetrina mondiale per presentare le eccellenze piemontesi a tutto il mondo, a cominciare da quella grande operazione di visibilità internazionale che sarà la promozione delle montagne piemontesi all’interno dello SkiDome”.
Il primo evento della settimana dedicata al Piemonte all’Expo di Dubai è stato il 27 febbraio l’apertura negli spazi espositivi del Padiglione Italia della mostra “L’attitudine al design del Piemonte: la bellezza di creare il futuro”, realizzata in collaborazione con Ceipiemonte.
A dare il saluto iniziale il direttore del Padiglione Italia Andrea Marin: “Questo è un padiglione che parla molto piemontese – ha sottolineato -. L’idea stessa alla base della sua realizzazione viene dal Piemonte, perché il vincitore del concorso di progettazione è piemontese, lo Studio Carlo Ratti. Il Piemonte è presente anche con la caffetteria, che ha il caffè Lavazza, e nello spazio del Belvedere ci sono alcune delle eccellenze come il Castello di Grinzane Cavour, la Reggia di Venaria e le Isole Borromee”.
L’assessore regionale all’Internazionalizzazione Fabrizio Ricca ha evidenziato che “abbiamo creato un racconto di quello che è il Piemonte, passando dalle sue bellezze e dalla sua storia, per raccontare il suo futuro”.
Presenti alla cerimonia anche il presidente di Ceipiemonte Dario Peirone con il consigliere di amministrazione Stefano Tizzani e il presidente di VisitPiemonte Beppe Carlevaris.
In questo percorso che racconta il saper fare attraverso il design e la creatività come elemento unificatore che caratterizza e contraddistingue il complesso dei saperi industriali e artigianali che animano il Piemonte, i visitatori possono ammirare il sofà “Bocca” della Gufram di Barolo, le penne della Aurora, la macchina da scrivere Valentine della Olivetti, una riproduzione in scala dell’Orion Spacecraft (veicolo per nuovi voli con equipaggio verso la Luna) e del rover della missione ExoMars realizzati con la partecipazione di Thales Alenia Space, la tuta spaziale di Thales Alenia Space realizzata dalla Sabelt di Moncalieri, azienda tradizionalmente impegnata nell’automotive e motorsport, le creazioni della Alessi e della Lagostina di Omegna, i modelli in scala della EVO37, moderna risivitazione con la quale la Kimera Automobili di Ronchi ha attualizzato e portato al massimo livello di prestazioni la Lancia Rally 037 del 1982, l’esoscheletro della Comau di Grugliasco.
Questo vero e proprio viaggio emozionale che parte dal car design per passare ai nuovi campi di applicazione aperti dalla new space economy, fino alle sperimentazioni nel fashion e interior design e alle capacità dei maestri artigiani dei vari distretti produttivi, prosegue con i complementi d’arredo della 13 Ricrea di Serralunga di Crea, i gioielli di Manuel Vaccari e Carlo Barberis di Valenza Po, le produzioni degli studenti dell’Istituto tecnico superiore TAM di Biella, della Soluzioni tessili di Crevacuore, del Lanificio Drago di Lessona, del Lanificio Cerruti di Biella, i pannelli per decorazioni della Caino Design di Venaria Reale, i materiali per snowboard e freski della CustomMade di Torino, un modello in scala di Structura, prototipo di autovettura realizzato da Italdesign per celebrare il 30° anniversario, una Fiat Turbina del 1954 (la prima automobile europea dotata di una turbina a gas), le proposte della Pietre Trovanti di Crodo (VCO), le creazioni per la tavola della MaisonClaire di Quarona (Vercelli)..
A fare da sfondo le immagini del Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto e della Piacenza Cashmere di Pollone, dell’Allianz Stadium, delle Nitto ATP Finals, del grattacielo di Intesa Sanpaolo e della rampa elicoidale del Lingotto di Torino, della Azimut Yachts di Avigliana, di auto storiche come le Fiat Ardea 1939, Aurelia 1950, Dino Spider 2400, 500 e Lancia Stratos 1971, dell’auto a idrogeno della Pininfarina, della New Stratos MAT, dell’Italdesign Zerouno, della GFG Kangaroo di Giugiaro, della Nucleus by Icona. E ancora, le fotografie del Teatro Regio di Torino, della torcia olimpica di Torino 2006, della sedia Fenis disegnata da Carlo Mollino, delle Cantine Ceretto di Alba, delle Colline Unesco di Langhe Roero e Monferrato, dei tartufi, delle risaie della Aquarello Rice di Livorno Ferraris (Vercelli), del Golf Club Castelconturbia (Novara).
 
Nel pomeriggio del 27 febbraio inaugurazione della personalizzazione dello SkiDome Mall of Emirates con una campagna promozionale delle montagne piemontesi, realizzata in collaborazione con VisitPiemonte.
Per tre mesi le centinaia di migliaia di visitatori di questa stazione sciistica, l’unica al mondo al coperto, potranno ammirare le immagini delle piste e delle bellezze naturali ed artistiche del Piemonte e ricevere informazioni su di esse. Per approfondire
In primo piano nelle giornate di lunedì e martedi la missione di 16 piccole e medie imprese piemontesi del settore dell’Alta Gamma, a Dubai per incontri di business con controparti dell’area del Golfo grazie al Progetto di internazionalizzazione della Filiera promosso dalla Regione Piemonte e finanziato con le risorse del Fondo europeo di sviluppo regionale 2014-2020. Oltre 150 gli appuntamenti con 80 buyer in arrivo dalle principali città del Golfo. Non solo incontri b2b, ma un vero e proprio show-room con l’esposizione dei prodotti “Made in Piemonte” ricreato nella cornice dell’elegante Hotel Waldorf Astoria.
Dalle penne e gli oggetti per scrittura della Aurora, agli impianti di illuminazione della Creative Cables, le creazioni etiche della Giverso Gioielli, ma anche le proposte dello Studio MVarchitects, gli arredi per esterni della Silat ed i tessuti per arredamento della Simta, tutte aziende di Torino e della sua area metropolitana.Presenti anche i complementi di arredo, creativi ed ecosostenibili, della 13 Ricrea di Serralunga di Crea e le creazioni di oreficeria della Ofir Gioielli e della Gioielleria Roberto Casarin di Valenza. Dalla provincia di Cuneo sono arrivate, invece, le pavimentazioni e gli arredi in legno della Brondello Erminio di Borgo San Dalmazzo, le posaterie della Coltelleria Silvano Collini di Bra e i rivestimenti e complementi d’arredo della Olivero Pannelli di Cavallermaggiore, oltre a quelli della Nova Analysis di Novara. In esposizione anche gli arredi per esterni della FIM di San Pietro Mosezzo e i rubinetti da bagno e da cucina della Rubinetteria Giulini Giovanni di Pogno, oltre ai 150 modelli per la tavola e altrettanti di biancheria da bagno, tendaggi e tessili per l’arredamento, decori e oggettistica della Maison Claire di Quarona.
“Nei primi 9 mesi del 2021 le esportazioni piemontesi verso gli Emirati Arabi Uniti hanno avuto una crescita del 25% rispetto allo stesso periodo del 2020 – evidenzia l’assessore regionale all’Internazionalizzazione Fabrizio Ricca -. Parliamo di un giro d’affari che già oggi supera i 200 milioni di euro e il nostro obiettivo, con attività come questa, è quello di accrescerne il valore, sfruttando la grande potenzialità di questo mercato”.
“Con i fondi della nuova programmazione europea consolideremo il settore della manifattura di eccellenza. Abbiamo lavorato molto in questi mesi per far emergere i bisogni trasversali ed ora siamo pronti ad utilizzare le risorse per dire che bisogna venire in Piemonte se si vuole produrre con qualità”, commenta l’assessore regionale alle Attività produttive Andrea Tronzano.
Il 2 marzo è stato il Regional Day del Piemonte, con tre momenti principali all’interno del Padiglione Italia.
Il primo evento è stato il workshop “Design e sostenibilità: le sfide di oggi per ridisegnare il futuro ed essere competitivi sui mercati internazionali”. Ad aprire i lavori è stato l’assessore all’Internazionalizzazione Fabrizio Ricca: “Oggi è una giornata importante e costituisce un grandissimo orgoglio presentare le capacità produttive del Piemonte. Lo vogliamo fare raccontando la storia di quella che è la capacità innovativa e la visione verso la sostenibilità che le nostre imprese mettono in campo tutti i giorni, con la consapevolezza che gli Emirati Arabi Uniti offrono delle opportunità e una visione verso il futuro che potrà dare alle aziende piemontesi la possibilità di essere davvero al passo con il mercato globale. Sono oltre 100 le imprese che in questi 4 mesi abbiamo accompagnato in questo momento di condivisione a Dubai tra il Padiglione Italia e le varie fiere in settori quali aerospazio, salute, agroalimentare e alta gamma”.
Il forum ha visto al centro il racconto dell’impegno nella sostenibilità e nel design delle realtà piemontesi in diversi settori, con gli interventi di Nicola Giuggioli, ceo di Eco-Age, Sara Abram, segretaria generale del Centro di Conservazione e restauro La Venaria Reale, Luca Betti di Kimera Automobili, Marco Giverso di Giverso Gioielli, Marco Visconti di Mva Architects e Edolinda Di Fonzo di Aurora Pen. Guarda il forum
In tarda mattinata il sistema universitario del Piemonte si è raccontato a Expo 2020 con una presentazione congiunta sui temi che contraddistinguono la manifestazione, come la sostenibilità.
Il Politecnico di Torino. le Università di Torino del Piemonte orientale e di Scienze gastronomiche hanno illustrato i progetti più rappresentativi per definire un modello di Ateneo del futuro sostenibile. Il video integrale
Nel primo pomeriggio la conferenza “La bellezza sostenibile salverà il mondo”, organizzata da Urban Vineyards Association (U.V.A) è stata dedicata ai vigneti urbani, una eccellenza capace di giocare un ruolo chiave come vettore di transizione ecologica, sostenibilità e valorizzazione del territorio, a partire dal caso virtuoso di Vigna della Regina a Torino, che ospita l’unico vigneto urbano in Italia a produrre un vino cru certificato doc. Il video integrale
“Questa associazione non nasce a caso, perché in Piemonte abbiamo 46.500 ettari di vigneti con oltre 60 doc e docg, con una qualità incredibile di vini e vitigni che rappresentano il nostro territorio – ha detto il vicepresidente della Regione Fabio Carosso – Queste colline sono cultura, paesaggio e rappresentano il meglio del Piemonte”.
In particolare, sono state raccontate diverse esperienze di vigne urbane in Italia e nel mondo e il loro valore in termini di attrattività turistica e di sostenibilità. “L’enoturismo nella sua più ampia accezione è sicuramente una modalità di scoprire i territori. Farlo provare in una città – ha dichiarato Paola Casagrande, direttrice del Turismo della Regione – è una modalità per legare il centro con il territorio e un modo perfetto per far conoscere la nostra cultura e la nostra tradizione. Quando il pubblico e privato si mettono insieme e lavorano per un obiettivo, si riesce a moltiplicare le forze. È un modo per farci conoscere di più nel mondo”. E quest’anno la conferenza mondiale sull’enoturismo si terrà in Italia, e l’Italia ha scelto Alba. 
L’associazione artistica Dimidimitri di Novara, specializzata in laboratori di teatro, arti circensi e acrobatica rivolti a bambini, ragazzi e adulti, ha tenuto uno spettacolo all’ingresso del Padiglione Italia.
A margine del Regional Day il vicepresidente della Regione Piemonte Fabio Carosso ha dichiarato che “le persone che vivono una vita di qualità, negli Emirati ma in tanti posti del mondo, vogliono prodotti esclusivi, e l’artigianato piemontese è in grado di darlo. Questo è il Piemonte, questa è l’Italia e noi dobbiamo avere il coraggio di portare le nostre aziende, non solo le multinazionali, nel mondo per farle conoscere. E la Regione deve fare proprio questo: creare degli incontri dove c’è veramente il futuro. Sono convinto che potranno crescere, e diventare veramente l’eccellenza. Credo che qui a Dubai abbiano, con la partecipazione dell’Italia all’Expo, che non ci sono solo le grandi aziende, che sono importantissime, ma ci sono veramente dei bravi artigiani. Questo è quello che noi abbiamo portato come Piemonte, aziende particolari che possono fare la differenza”.
Nell’ambito degli Sport Days organizzati dal Padiglione Italia, giovedi 3 e venerd’ 4 marzo sono state presentate le iniziative del Piemonte Regione Europea dello Sport 2022 e alcuni degli eventi sportivi di rilevanza mondiale che avranno luogo in Piemonte nei prossimi anni, dalle ATP Finals di tennis alle Universiadi di Torino 2025.
Ad Expo Dubai non potevano mancare anche l’eccellenza enogastronomica e l’arte culinaria piemontese. I menu degustati dagli ospiti emiratini sono stati basati sui più famosi piatti tipici del territorio. Tra i prodotti d’eccellenza il gorgonzola dop messo a disposizione dal Consorzio per la tutela del formaggio Gorgonzola e i dolci a base di cioccolato, nocciole, amaretti e datteri preparati dai maestri pasticceri dell’Ascom Epat di Torino.
La settimana ha rappresentato il culmine della presenza del Piemonte all’Expo di Dubai, iniziata già nell’ottobre scorso, fin dall’avvio della manifestazione, grazie al percorso espositivo del Padiglione Italia (che il 18 febbraio ha superato il milione di visitatori).
Nel video “Paesaggi italiani” del regista premio Oscar Gabriele Salvatores, proposto a ciclo continuo nello Spazio Belvedere, sono presenti infatti tre località simboliche della ricchezza del patrimonio turistico-culturale piemontese: la Galleria di Diana della Reggia di Venaria Reale, il Castello di Grinzane Cavour e i giardini dell’Isola Bella del Lago Maggiore.
Sempre con la regia di Gabriele Salvatores è stato realizzato un video monografico sul “saper fare italico” nel quale hanno trovato collocazione tre richiami all’imprenditoria e all’artigianato di eccellenza piemontese: l’arte della lavorazione del cioccolato, le filature tessili del distretto biellese e l’avveniristica progettualità innovativa dell’industria aerospaziale.
Sede Istituzionale
Piazza Castello, 165 Torino
011 432 1111 (Centralino)

Partita Iva 02843860012
Codice fiscale 80087670016
URP
Le sedi URP in Piemonte
Alessandria
Asti
Biella
Cuneo
Novara
Torino
Verbania
Vercelli
Call Center
Numero verde
da fisso 800 333 444
da cellulare ed estero
011 08 24 222
dal lunedì al venerdì
dalle ore 8:00 alle 18:00
 Impostazione cookie
seguici su

source

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Solo prodotti Italiani
Logo
Reset Password
Shopping cart